AGGIORNAMENTO SUL COVID-19

20/04/20

La nostra risposta al COVID-19

“Collegare le persone, migliorare la loro vita” è la missione di DPDHL che da sempre guida il nostro impegno a diventare cittadini aziendali modello

In questa gravissima crisi sanitaria mondiale, i nostri servizi logistici e la nostra rete internazionale rivestono un ruolo fondamentale, anche nel salvare vite umane: invio di apparecchiature e forniture medicali d’emergenza agli operatori sanitari; consegna di beni di prima necessità a clienti privati; ricerca di soluzioni affinché le aziende possano proseguire la propria normale attività.

Alla luce dell’esplosione in tutto il mondo dell’epidemia di Covid-19, le operazioni commerciali del Gruppo Deutsche Post DHL Group vengono sottoposte a un continuo adeguamento al fine di contenere i potenziali impatti. Dato che la nostra azienda opera a livello mondiale, gli scenari di rischio di epidemia e pandemia costituiscono parte integrante della pianificazione continua dei rischi del Gruppo. Il Gruppo adotta un processo di gestione olistica che consente alle nostre business unit di assicurare il miglior servizio possibile per i nostri clienti, anche in situazioni di emergenza.

La sicurezza dei nostri dipendenti e dei nostri clienti è per noi di importanza prioritaria. Per monitorare attentamente e gestire al meglio lo scoppio dell’epidemia di coronavirus, è stata istituita una task force Coronavirus del Gruppo Deutsche Post DHL, presieduta dal CEO del Gruppo. La task force del Gruppo si coordina inoltre con le organizzazioni internazionali (quali l’OMS, il CDC, l’ECDC e il Robert Koch Institute) e fornisce le informazioni necessarie a tutti i dipendenti e alle relative operazioni. 

La task force del Gruppo:

  • si riunisce quotidianamente e aggiorna i vertici della direzione in merito all’evoluzione della situazione
  • assicura che le nostre organizzazioni in tutti i paesi in cui operiamo si attengano rigorosamente ai protocolli ufficiali emanati dalle autorità, sia dalle organizzazioni internazionali che dagli organi consultivi delle autorità sanitarie nazionali locali (a seconda di quali prevedano le norme più rigorose)
  • discute e approva provvedimenti con l’evolversi della situazione

Dipendenti

La nostra priorità n° 1 è il benessere dei nostri dipendenti e dei nostri clienti. Seguiamo tutte le raccomandazioni ufficiali e ci impegniamo a rispondere alla richiesta di coesione e di solidarietà per prevenire la diffusione del virus.

Il Piano di continuità operativa del nostro Gruppo prevede linee guida globali per tutte le operazioni in 220 paesi. Ovunque e ogni giorno, per arrestare la diffusione del virus:

  • Promuoviamo l’approccio “La sicurezza prima di tutto” tramite raccomandazioni specifiche (grafico/immagine di seguito riportati)
  • Incoraggiamo l’organizzazione del lavoro flessibile, adattandolo a ogni mansione di lavoro
  • Abbiamo abolito i viaggi aziendali internazionali
  • Abbiamo posticipato tutti gli eventi e i corsi di formazione non essenziali per l’azienda

Inoltre, ogni business unit ha messo a punto e comunicato internamente ulteriori misure, opportunamente adattate alle singole esigenze nazionali o ai requisiti specifici della divisione.

 

Aggiorniamo regolarmente i nostri dipendenti tramite mezzi di comunicazione interni, nonché tramite i nostri team direttivi locali. Pubblichiamo informazioni aggiornate man mano che si rendono disponibili al fine di ridurre l’esposizione e la trasmissione del Coronavirus.

In quanto azienda operante a livello mondiale con circa 550.000 dipendenti in oltre 220 paesi e territori in tutto il mondo, assicuriamo che le nostre organizzazioni nazionali operino in conformità ai protocolli emanati dalle autorità ufficiali, sia dalle organizzazioni internazionali che dagli organi consultivi delle autorità sanitarie nazionali locali, a seconda di quali prevedano le norme più rigorose.

LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO!

Raccomandazioni igienico-sanitarie

Misure di Distanziamento Sociale

  • Mantenersi a una distanza di almeno 1,5 metri o, se possibile, di 2 metri (6 piedi) dalle altre persone
  • Evitare il contatto fisico (ad es. strette di mano, abbracci)
  • Valutare se gli incontri individuali possono essere sostituiti da una riunione in teleconferenza o un evento online

Misure Igienico-Sanitarie

  • Lavarsi le mani frequentemente e accuratamente con acqua e sapone (> 20 secondi)
  • Coprirsi la bocca quando si tossisce o si starnutisce (in un fazzoletto monouso o nel gomito)
  • Evitare di toccarsi il viso (occhi, naso o bocca) con le mani non lavate
  • Evitare il contatto con persone contagiate, che starnutiscono o tossiscono
  • Restare a casa se si presentano sintomi influenzali e se raccomandato dalle autorità
  • Pulire e disinfettare le superfici e gli oggetti toccati più di frequente

Operazioni

La task force del Gruppo coordina l’attuazione di un sistema di Pianificazione della continuità operativa preciso e su misura in base alle condizioni locali, nonché gli interventi immediati e il relativo monitoraggio.

Ciascuna divisione del Gruppo Deutsche Post DHL gestisce le proprie operazioni per assicurare, nei limiti del possibile, la continuità del servizio alla nostra clientela. Tutte le nostre divisioni stanno mettendo in atto Piani di continuità operativa, tra cui piani operativi pandemici, e stanno attuando le azioni preventive del caso.

Gli aggiornamenti operativi in specifici paesi saranno comunicati su base nazionale e dalla rispettiva business unit.

In caso di necessità di ulteriori dettagli specifici riguardo all’attuale stato operativo nel proprio paese o per una business unit specifica di DHL, si prega di contattare il proprio account manager o il rappresentante del servizio clienti.


Domande frequenti

Ovunque e ogni giorno, ci impegniamo ad arrestare la diffusione del virus

  • La sicurezza e il benessere di tutti i nostri dipendenti è per noi fondamentale e stiamo introducendo a livello locale numerose misure volte a salvaguardare i nostri dipendenti dal contagio. La disinfezione delle mani e degli scanner viene eseguita più volte a seconda della necessità. In caso di obbligo di utilizzo di mascherine e/o guanti previsto dalle autorità sanitarie locali o dalla direzione DHL locale, tali protezioni vengono indossate come da istruzioni. Stiamo inoltre consigliando ai corrieri che condividono i veicoli di disinfettare anche le chiavi, i lucchetti e i dispositivi di comando dei veicoli che vengono toccati con le mani.

  • Secondo l’OMS e il Robert Koch Institute, non sussistono prove che l’infezione da qualsiasi tipo di coronavirus possa avvenire tramite il contatto con oggetti o pacchi, ivi inclusi quelli provenienti da aree in cui sono stati segnalati casi di contagio. Inoltre, stiamo esortando i nostri dipendenti e corrieri a disinfettarsi regolarmente e dopo ogni contatto con il cliente.

  • Le nostre procedure operative e misure precauzionali si basano sulle raccomandazioni e sui protocolli delle autorità ufficiali, sia organizzazioni internazionali che organi consultivi delle autorità sanitarie nazionali locali, a seconda di quali prevedano le norme più rigorose.

    In linea con l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e il Robert Koch Institute, raccomandiamo buone abitudini di igiene, istruzioni su come tossire correttamente e misure di distanziamento sociale. Per le regioni e le sedi operative con casi confermati o sospetti di Covid-19, coordiniamo le nostre procedure con le autorità sanitarie preposte e ci atteniamo alle raccomandazioni emanate dagli organi consultivi sanitari ufficiali. 

  • Il Gruppo Deutsche Post DHL continua a colmare le posizioni lavorative vacanti in base alla necessità. Nella situazione attuale, mantenere in vita le filiere e consegnare lettere e pacchi è fondamentale per garantire le forniture verso la Germania. I nostri dipendenti danno ogni giorno un enorme contributo in tal senso con il loro instancabile impegno. La procedura di candidatura presso il Gruppo Deutsche Post DHL non è sostanzialmente cambiata.

    Attualmente conduciamo sempre più spesso colloqui di lavoro virtuali e le esperienze finora compiute sono state molto positive. Stiamo adattando le procedure di introduzione al lavoro per i nuovi assunti alla situazione attuale a seconda del profilo di mansioni.

Spedizioni nazionali e internazionali

Magazzino e logistica a contratto

  • Continuiamo a collaborare con i nostri clienti al fine di assicurare la capacità e le operazioni, stiamo monitorando la situazione sia a livello globale che locale per garantire il rispetto delle linee guida emanate dagli organi consultivi delle autorità sanitarie mondiali e l’osservanza di eventuali requisiti imposti dagli enti governativi di tutto il mondo.

    Tutte le sedi stanno rivedendo i propri Piani di continuità operativa, ivi inclusi i piani operativi per pandemia, e stanno implementando azioni preventive, tra cui turni di lavoro spezzati e/o lavoro alternativo in sede, lavoro da casa e screening della temperatura corporea.

    Tutte le sedi hanno attuato misure di distanziamento sociale, intensificato l’igiene e adottato processi di pulizia e disinfezione ancora più rigorosi. Le riunioni in presenza sono state sostituite da riunioni virtuali.

  • Un’azienda delle nostre dimensioni è perfettamente preparata a movimentare e scalare le risorse per adattarsi a situazioni dinamiche. Tutte le nostre divisioni stanno mettendo in atto i rispettivi Piani di continuità operativa, tra cui Piani operativi pandemici, e stanno attuando le azioni preventive del caso. Tali azioni includono aggiornamenti quotidiani per ridurre l’esposizione e la trasmissione del coronavirus, misure precauzionali di auto-quarantena in linea con le linee guida delle autorità ufficiali, orari di lavoro flessibili e divieto di viaggi di lavoro.

  • In linea con le raccomandazioni delle autorità governative e sanitarie regionali, le visite sono limitate, controllate o addirittura vietate. Ciò dicasi anche per le visite da parte di clienti, fornitori e colleghi che operano normalmente presso altre sedi.

  • Ogniqualvolta possibile, la pianificazione preventiva delle tratte ci consente di identificare i veicoli/gli autisti in arrivo da sedi transfrontaliere e di implementare protocolli per ridurre al minimo i contatti con l’autista transfrontaliero, ad esempio rimorchio lasciato in deposito, isolamento delle operazioni di carico/scarico da parte dell’autista. Tali misure vengono implementate presso le singole sedi a seconda delle specifiche circostanze geografiche.

  • I nostri uffici, le nostre strutture e le nostre sedi rimarranno aperti e operativi per supportare i nostri clienti subordinatamente alle istruzioni delle autorità locali.

    Contattiamo i clienti direttamente per avvisarli riguardo a strutture che potrebbero essere soggette a chiusura in ottemperanza ai requisiti delle autorità locali. Per ulteriori dettagli riguardo a sedi specifiche si invita a rivolgersi al proprio referente consueto del servizio clienti.

Per maggiori informazioni si raccomanda di consultare il documento Q&A on coronaviruses (Covid-19) dell’OMS, le FAQ di CDC e le Q&A del Robert Koch Institute (solo in lingua tedesca) sull’argomento.


Per ulteriori informazioni riguardo alle nostre divisioni si consiglia di visitare i siti specifici delle singole divisioni

Per contattare il Servizio clienti, consultare la seguente pagina