Dear User,

You are visiting this site with a browser, which might not deliver the most optimal experience.

You are still able to proceed, but in order to best experience this page, we recommend using Edge, Firefox and Chrome.

AGGIORNAMENTO SUL COVID-19

27.11.2020

La nostra risposta al COVID-19

Per gli aggiornamenti nella lingua del posto fare clic qui

“Connettiamo le persone e miglioriamo la loro vita” è il motto della missione del Deutsche Post DHL Group alla quale ci orientiamo per avere un comportamento esemplare, sia come azienda che come cittadini.

Durante questa crisi sanitaria globale il nostro servizio di logistica e la nostra rete globale hanno avuto un ruolo critico e hanno anche permesso di salvare vite mediante la spedizione di forniture e strumenti sanitari, la spedizione di beni di necessità ai privati e le soluzioni offerte alle aziende in modo che abbiano potuto continuare le loro operazioni.

Di fronte a questo scenario pandemico globale, le operazioni del Deutsche Post DHL Group sono in continuo stato di evoluzione con il fine di ridurre al minimo i potenziali effetti negativi. In qualità di azienda attiva in tutto il mondo, gli scenari di rischio di un’epidemia/pandemia sono parte integrante del piano dei rischi continui del Gruppo. Il Gruppo segue un processo di gestione olistica che permette alle nostre unità operative di garantire ai nostri clienti la migliore qualità delle operazioni anche di fronte a una situazione di emergenza.

La salute e sicurezza dei nostri dipendenti e clienti è di vitale importanza. Per poter monitorare e gestire da vicino la diffusione del coronavirus il Deutsche Post DHL Group ha formato una task force sul coronavirus sotto la guida del CEO del Gruppo. La task force del Gruppo lavora in coordinazione con le organizzazioni internazionali (come OMS, CDC, ECDC, Istituto Robert Koch) e fornisce le informazioni necessarie a tutti i collaboratori e le operazioni necessarie.

La task force del Gruppo

  • si riunisce settimanalmente e aggiorna la direzione sull’evoluzione della situazione
  • si assicura che la nostra organizzazione operi seguendo i protocolli delle autorità, sia internazionali che locali (quella con le regole più severe ha la precedenza) in tutti i Paesi
  • discute e approva misure adeguate agli sviluppi della situazione
  • facilita la condivisione delle conoscenze e delle prassi ottimali tra le varie divisioni

Dipendenti

La salute e sicurezza dei nostri dipendenti e clienti è la nostra priorità. Seguiamo tutte le raccomandazioni delle fonti ufficiali e ci impegniamo a rispondere alle richieste di coesione e solidarietà per prevenire la diffusione del virus.

La nostra politica di continuità dell’attività del Gruppo fornisce delle linee guida per le nostre operazioni in 220 Paesi. Per fermare la diffusione del virus, ogni giorno e in ogni sede:

  • Promuoviamo un approccio che mette la sicurezza al primo posto 
  • Promuoviamo delle soluzioni di lavoro flessibile su misura per i diversi ruoli
  • Abbiamo ridotto i viaggi d’affari al minimo
  • Abbiamo rimandato tutti gli eventi e le formazioni non essenziali per gli affari

Inoltre, ogni unità commerciale ha lavorato e divulgato al suo interno delle misure complementari su misura delle esigenze specifiche del Paese o dei requisiti della divisione.

Aggiorniamo regolarmente i nostri dipendenti con i mezzi di comunicazione interni e tramite i team di dirigenti locali. Rendiamo note le informazioni attuali non appena vengono pubblicate per ridurre l’esposizione a/trasmissione del coronavirus.

 

In qualità di azienda operativa in oltre 220 Paesi e Territori in tutto il mondo con circa 550’000 dipendenti, ci assicuriamo che le nostre organizzazioni in giro per il mondo operino seguendo i protocolli delle autorità, sia internazionali che locali, dando la precedenza a quella con le regole più severe.


Operazioni

  • La task force del coronavirus coordina l’implementazione della pianificazione della continuità dell’attività redatta con precisione e su misura alle condizioni locali, la risposta immediata e il monitoraggio.
  • Ogni divisione del Deutsche Post DHL Group gestisce le proprie operazioni per garantire, nella forma possibile, un servizio ininterrotto ai nostri clienti. Tutte le nostre divisioni si stanno mobilitando con la pianificazione della continuità dell’attività, la quale comprende anche i piani di operazione durante la pandemia e le azioni preventive da implementare.
  • Gli aggiornamenti operativi nei singoli Paesi verranno comunicati in ogni Paese dalla rispettiva unità operativa.

Per maggiori informazioni sullo stato attuale delle operazioni nel proprio Paese o all’interno di un’unità operativa DHL specifica, si prega di contattare il proprio account manager o rappresentante del servizio clienti.


FAQ

Ci impegniamo per fermare la diffusione del virus, ogni giorno e in ogni sede

  • La sicurezza e il benessere di tutti i nostri dipendenti è di vitale importanza per noi e infatti stiamo introducendo diverse misure a livello locale per prevenire eventuali contagi. La sanificazione delle mani e degli scanner avviene tutte le volte che è necessario. Se le autorità locali o la direzione DHL locale hanno impartito l’obbligo di indossare maschera e/o guanti, l’obbligo viene rispettato. Consigliamo anche ai nostri corrieri che condividono i veicoli con gli altri di sanificare le chiavi, maniglie e parti del veicolo che vengono toccate con le mani.

  • Secondo l’OMS e l’Istituto Robert Koch non ci sono prove del fatto che qualsiasi tipo di coronavirus possa essere trasmesso mediante il contatti con gli oggetti o i pacchi, anche nei casi in cui questi ultimi provengano da sedi in cui ci sono stati dei contagi. Inoltre, esortiamo i nostri collaboratori e corrieri a sanificare tutto regolarmente e dopo il contatto con i clienti.

  • Le nostre procedure operative e misure precauzionali si basano sulle raccomandazioni e i protocolli delle autorità, sia internazionali che locali, dando la precedenza a quella con le regole più severe.

    Ai sensi delle direttive dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l’Istituto Robert Koch, consigliamo di rispettare le norme di igiene, di tossire solo nella piega del braccio e di mantenere la distanza sociale. Per quanto riguarda le regioni e le sedi operative con casi di covid-19 sospetti o confermati, coordiniamo le azioni da intraprendere con le autorità sanitarie di competenza e ci rifacciamo alle loro raccomandazioni. 

  • Il Deutsche Post DHL Group continua ad assumere nuovo personale per coprire i ruoli vacanti. Mantenere le supply chain e consegnare lettere e pacchi è essenziale in questo momento per garantire la fornitura dei beni in Germania. I nostri dipendenti contribuiscono ampiamente a questo obiettivo con il loro lavoro. La procedura di candidatura presso il Deutsche Post DHL Group non ha subito variazioni.

    I colloqui avvengono per via telematica e la nostra esperienza finora è stata positiva. Stiamo adattando l’introduzione dei nuovi colleghi alla nuova situazione in base al loro profilo di lavoro.

Spedizioni internazionali e nazionali

Magazzino e contratto logistica

  • Continuiamo a lavorare insieme ai nostri clienti per garantire la capacità e le operazioni, tenendo sotto controllo la situazione a livello globale e locale per assicurarci di rispettare le linee guida delle autorità sanitarie e adempiere ai requisiti imposti dai governi in tutto il mondo.

    Tutte le sedi stanno revisionando la pianificazione della continuità dell’attività, la quale comprende anche i piani di operazione durante la pandemia e le azioni preventive da implementare come i turni spezzati e/o il lavoro da sedi alternative, il lavoro da casa e il controllo della temperatura corporea.

    Tutte le sedi hanno messo in atto le misure di distanziamento sociale, aumentato l’attenzione all’igiene e implementato nuove procedure di pulizia. Le riunioni di persona sono state sostituite dalle riunioni virtuali.

  • Un’attività grande come la nostra viene ben preparata a spostare e bilanciare le proprie risorse per adattarsi alle situazioni più dinamiche. Tutte le nostre divisioni si stanno mobilitando con la propria pianificazione della continuità dell’attività, la quale comprende anche i piani di operazione durante la pandemia e le azioni preventive da implementare, ovvero gli aggiornamenti giornalieri per ridurre l’esposizione e la trasmissione del coronavirus, le misure preventive di auto-isolamento nel rispetto delle linee guida delle autorità, orari di lavoro flessibili e il divieto di viaggiare.

  • In linea con le disposizioni del governo e delle autorità sanitarie, sono in atto delle restrizioni, controlli e divieti relativi alle visite. Ciò riguarda le visite dei clienti, fornitori e colleghi che normalmente lavorano presso altre sedi.

  • Ove possibile, la pianificazione in anticipo delle rotte ci permette di identificare quali veicoli/conducenti arrivano dalle sedi frontaliere e quindi di implementare dei protocolli per ridurre al minimo i contatti, come lasciare il carico in un determinano punto per un determinato periodo, o la separazione di carico e scarico. Queste misure variano di sede in sede e dipendono dalle circostanze geografiche specifiche.

  • I nostri uffici, strutture e sedi rimarranno aperte e operative per soddisfare le necessità dei nostri clienti e nel rispetto delle istruzioni delle autorità locali.

    Contatteremo i clienti direttamente se dovesse essere necessario chiudere alcune delle strutture per soddisfare i requisiti delle autorità locali. Per maggiori dettagli relativi alle singole sedi, si consiglia di mettersi in contatto con il proprio referente del servizio clienti.

Per maggiori informazioni consigliamo di consultare le Q&A on coronaviruses (Covid-19) dell’OMS, le FAQ della CDC e le Q&A dell’Istituto Robert Koch (solamente in tedesco).


Per maggiori informazioni sulle nostre divisioni, si rimanda direttamente alle pagine specifiche di quest’ultime

Per i contatti dell’Assistenza Clienti fare clic qui


Aggiornamenti nelle lingue locali