Navigazione e contenuti
Sei nella pagina  Italia
oppure Seleziona un altro Paese

Il Pagamento e la Fatturazione con DHL Express

Tutte le informazioni relativi ai pagamenti, rimborsi e per la corretta lettura della fattura


La Fattura DHL


Ti offriamo una fattura tutta nuova!

Al suo interno, trovi una pagina iniziale di sintesi (contenente gli importi totali di costo del trasporto, costi supplementari e sconti) e una pagina di dettaglio conclusiva riguardante tutte le spedizioni fatturate.

Il layout delle nostre fatture è facile e intuitivo. Ogni fattura si riferisce a uno specifico codice di abbonamento, riassumendo quindi tutti i servizi di trasporto. Inoltre, le tariffe mostrate sono direttamente riconducibili ai listini.

Semplice, dettagliata, completa, più strutturata: ti offriamo una fatturazione rinnovata, su misura per i propri Clienti.

DHL MyBILL


DHL MyBill è il nuovo tool che sostituisce il pre-esistente sistema ebilling: le credenziali (login e password) usate per quest'ultimo sono dunque confermate anche per DHL MyBill.

Innovativo e completo, il nuovo portale offre un'ampia gamma di funzionalità ai nostri Clienti abbonati:

  • Gestire il proprio profilo on line e in autonomia.
  • Avere pieno controllo della situazione fatture: aperte, in scadenza o scadute.
  • Effettuare on line i pagamenti (con carta di credito o bonifico bancario).
  • Aprire on line contestazioni di tipo amministrativo (relative ai costi di trasporto).
  • Ottenere e salvare velocemente tutta la documentazione accompagnatoria (copia delle lettere di vettura, allegati doganali, estratto conto).
  • Accedere direttamente al tool "calcola tariffe" per effettuare verifiche o simulazioni."
  • Creare report avanzato e accedere all'archivio fatture (con un archivio di 12 mesi) per salvarle in locale, scegliendo tra vari formati.

Per informazioni tecniche relative al collegamento a DHL MyBill, ti invitiamo a contattare i nostri referenti alla mail supporto@dhl.com.

Tariffe e costi supplementari


I nostri listini sono strutturati per fascia di peso e Paese di destino della spedizione.

Applichiamo la tariffa in base al peso maggiore tra peso reale e peso volumetrico, pertanto il costo della tua spedizione potrebbe essere calcolato in base alle dimensioni e non al peso.

Alla tariffa del listino va aggiunto il Supplemento Carburante e l’IVA (per le destinazioni nazionali e UE).

Per verificare in maniera veloce e puntuale il costo delle tue spedizioni, ti ricordiamo che all’interno di MyDHL+ puoi trovare un calcolatore tariffario.

In base al tipo di spedizione affidataci, potremmo sostenere dei costi aggiuntivi legati al trasporto della stessa.

I Rimborsi


Le modalità di rimborso

Di seguito le modalità utilizzate in caso di rimborso:

Rimborsi valori per spedizioni in contrassegno
Il bonifico viene reso a 7 gg dalla data della spedizione.

Resa assegni intestati al cliente
La resa dei titoli avviene entro 7 gg dalla data di spedizione.

Rimborsi reclami per disservizi operativi
Laddove la posizione del cliente presenti un debito già scaduto nei confronti di DHL, quest’ultima procederà ad effettuare una scrittura di compensazione.
Il cliente potrà quindi trattenere tale importo dai pagamenti successivi.

Rimborsi valori assicurazione
Il bonifico viene reso su base settimanale.

Rimborsi valori note credito per errate fatturazioni
Laddove la posizione del cliente presenti un debito già scaduto nei confronti di DHL, quest’ultima procederà ad effettuare una scrittura di compensazione.

Il cliente potrà quindi trattenere tale importo dai pagamenti successivi.

La fatturazione elettronica


Clienti abbonati
Nuova procedura da gennaio 2019

Il decreto legislativo 205/2017 stabilisce che, a partire dal 1° gennaio 2019, le aziende si adeguino al sistema di fatturazione elettronica (mediante il sistema di interscambio SdI, gestito dall’agenzia dellle entrate) per tutte le transazioni commerciali che prevedano cessioni di beni e le prestazioni di servizi intercorse tra soggetti residenti sul territorio italiano, siano esse aziende o consumatori finali.

Cosa cambia?

Nel caso in cui il cliente sia un soggetto passivo IVA, l’Agenzia delle Entrate ha disposto che, per la corretta individuazione di ciascun cessionario/committente, esso fornisca ai suoi fornitori un indirizzo PEC oppure un codice destinatario (ossia un codice numerico composto da 7 cifre fornito dall’agenzia delle entrate) specifico a cui inviare la fattura. Tale codice verrà inserito in un campo preposto “codice destinatario” riportato in fattura.

DHL continuerà a mettere a disposizione dei suoi clienti una copia della fattura elettronica ed analogica.

Il nostro portale MyBill sarà aggiornato per archiviare tale informazione.

Vuoi una soluzione su misura per la tua azienda?


Contattaci per ricevere un'assistenza diretta