Italia
#News&Esg

DHL & Formula E: Performance, Innovazione e Sostenibilità

Virginia Giorgetti
Virginia Giorgetti
Communication Specialist
Tempo di lettura: 5 minuti
Condividi su
facebook sharing button
linkedin sharing button
twitter sharing button
Smart Share Buttons Icon Condividi

Insieme per guidare il cambiamento nel settore della logistica e della mobilità elettrica, ti aspettano a Misano Adriatico il 13 e 14 aprile 2024 per la 6° e 7° tappa dell’ABB FIA Formula E World Championship!

Tutto inizia nel 2010, quando DHL diventa partner fondatore e logistico della Formula E. Alla base dell’accordo, un obiettivo comune: plasmare un futuro più sostenibile promuovendo soluzioni di trasporto innovative, responsabili e rispettose dell’ambiente. Insomma, una visione condivisa è stata la scintilla di una partnership con tutte le carte in regola per riuscire a sensibilizzare un’audience globale in merito all’adozione di uno stile di vita più consapevole.

Negli anni, l’attenzione al tema è poi cresciuta notevolmente ma l’impegno di ambo le parti non è venuto meno: ad oggi, DHL si pone l’obiettivo Zero Emissioni entro il 2050 mentre Formula E continua ad aprire nuovi orizzonti in pista utilizzando veicoli sempre più leggeri, veloci e potenti (battono quelli della Formula 1 per tempo di accelerazione!) ma soprattutto elettrici, tanto da essere il primo sport a motori al mondo senza emissioni di CO₂.1

Alla 10° edizione come partner logistico ufficiale, DHL continua a gestire le necessità di trasporto di organizzatori e team attraverso una rete multimodale personalizzata che integra il trasporto aereo con rotte stradali, marittime e ferroviarie massimizzando l’efficienza, impiegando veicoli elettrici ed utilizzando biofuel per tutte le tratte via mare e via strada. Per il Campionato del Mondo ABB FIA 2023, i mezzi DHL hanno percorso oltre 89mila chilometri attraverso 4 continenti e movimentato circa 415 tonnellate di merci tra cui auto da corsa, batterie, unità di ricarica ed attrezzature varie.2

Entro il cosiddetto “Legacy Programme”, DHL e Formula E poi lavorano insieme anche per avere un impatto positivo sui territori in cui si disputano le gare e sulle comunità che li popolano. Ecco alcuni esempi di iniziative:

TREE PLANTING

50 alberi piantumati a Red Hook: uno dei quartieri più sottoserviti di New York, soggetto ad allagamenti frequenti e con una qualità dell’aria molto bassa.

MURALE CHE ASSORBE CARBONIO

A Mexico City, creato utilizzando pittura fotocatalitica in grado di sanificare l’aria privandola di sostanze tossiche o pericolose. In soli 6 mesi, il murale ha assorbito 84 kg di CO₂, l’equivalente di 280 alberi piantumati³.

COMMUNITY ENGAGEMENT

Consegna di generi alimentari ad organizzazioni locali a supporto di bambini e comunità.

PROMOZIONE DELLA PARITÀ DI GENERE - GIRLS ON TRACK

Progetto FIA, che ha coinvolto DHL, con lo scopo di indirizzare giovani donne ad una possibile carriera nel settore motorsport con attività dentro e fuori dalla pista.

Inoltre, DHL e Formula E hanno danno vita ai “Together Green Award” in cui il colore giallo dell’una ed il blu dell’altra si mescolano per ottenere un futuro più verde. Un’iniziativa con lo scopo di riconoscere un contributo economico a realtà locali eccellenti che attraverso pratiche sostenibili stanno contribuendo a rendere il mondo un posto migliore.

LO SAPEVI CHE...

DHL è stato il primo operatore logistico a porsi un obiettivo misurabile in termini di impatto ambientale già nel 2008, con lo scopo di ridurre del 30% le proprie emissioni entro il 2021 ed arrivandoci con ben 4 anni di anticipo. Dal 2017, il Gruppo si impegna per azzerare la propria impronta carbonica entro il 2050 e ha investito 7 milioni di euro in carburante sostenibile per l’aviazione, edifici carbon-neutral e mezzi elettrici. Già entro il 2030, il 60% dei suoi veicoli per la consegna dell’ultimo miglio saranno elettrici, arrivando ad 80mila mezzi in giro per le strade di tutto il mondo. In Europa, l’obiettivo è del 75%.

Alla fine del 2023, i veicoli elettrici di DHL Express Italy erano già oltre 300 e hanno permesso di evitare l’immissione in atmosfera di quasi 700mila kg di anidride carbonica. Inoltre, lo scorso anno l’Hub di Malpensa ha ridotto i consumi diesel del 46% investendo in mezzi di Rampa, come trattori e cargo loader, 100% elettrici e ha alimentato 28 dei propri voli con SAF (Sustainable Aviation Fuel).

A PROPOSITO DI SAF...

Vuoi ridurre le emissioni di anidride carbonica associate alle spedizioni aeree? Scegli GoGreen Plus: il servizio che ti permette di investire in SAF, l’alternativa ecologica al tradizionale carburante aereo.

Inizia oggi stesso la transizione verso una logistica più sostenibile e dai un’accelerata al tuo business!

1.      Fiaformulae

2.      Inmotion.dhl

3.      Inmotion.dhl

4.      Fiaformulae